Videus, insieme ad altri partner, sta dando vita ad una scuola laboratorio per la produzione cinematografica e non solo.

 

Scuola Laboratorio Produttivo Cinematografico

"Per cambiare il mondo dobbiamo lavorare con persone che abbiamo passioni comuni e competenze diverse" di Filosofo del Cinema

Scuola-laboratorio: il modello

Rispetto ad un percorso formativo tradizionale, che si basa su lezioni frontali ed eventualmente attività pratiche, secondo un percorso formativo lineare e strutturato, la scuola laboratorio  fonda il processo formativo attraverso l’apprendimento dell’  “imparare facendo” ovvero nell’acquisire le nozioni teoriche sommariamente prima dell’inizio del lavoro e poi di perfezionarle vie via durante la produzione e le attività progettuali e realizzative di un progetto concreto per un committente reale o comunque per un obiettivo prefissato. Sono gli studenti, al di fuori del momento didattico, che approfondiscono i testi ed i contenuti teorici e poi li confrontano con i docenti delle rispettive discipline, ma sempre sul campo. Questo apprendimento pur avendo maggiore discontinuità e frammentarietà teorica rispetto alla formazione frontale tradizionale, ha il vantaggio di portare a risultati tangibili e ad un maggior contatto con la realtà produttiva della professione in un tempo più breve e con costi molto ridotti. Per acquisire le competenze necessarie a girare un cortometraggio completo in tutti i suoi aspetti, il modulo formativo minimo è di circa 120 ore. Un modulo formativo equivalente, secondo il modello della scuola laboratorio, è di circa 64 ore. Su percorsi formativi più lunghi la differenza è di tre volte di meno. Naturalmente la scuola laboratorio si sposa perfettamente con studenti che abbiano già della basi, appassionati o semi-professionisti, dilettanti o esperti con lacune su singoli aspetti: è questo il terreno fertile dove la scuola laboratorio dà il meglio. E’ naturale che una persona “vergine” e da formare da zero necessita del necessario e doveroso percorso formativo tradizionale, tuttavia potrà trarre una positiva ed ottima esperienza da una giornata o da un percorso di laboratorio perché potrà capire i meccanismi, trovare la professione che la attira di più e mettersi alla prova praticamente.

Corso al TISANA: diventa un video giornalista sui social

Una iniziativa organizzata e promossa in collaborazione con TISANA http://www.tisana.com

Premessa

Oggi sempre più strumenti di condivisione di contenuti e social network (Facebook, YouTube, Instagram, Twitter) offrono la possibilità di realizzare delle dirette video in cui chiunque potrebbe improvvisarsi reporter o giornalista ed aprire o gestire il proprio canale televisivo. Ma anche se la tecnologia ci mette a disposizione facilmente questa possibilità, per passare dal divertimento tra amici ad un vero e proprio video-blogger o addirittura giornalista i passi da fare sono lunghi. 

Il nostro piccolo corso teorico pratico vorrebbe darvi la possibilità di capire come funziona una diretta web sui social e quali sono gli elementi che distinguono un lavoro improvvisato da un lavoro giornalistico. Le attrezzature necessarie, la dotazione minima, gli strumenti avanzati e le modalità ed i “trucchi” per avere successo ed essere visibili. Il corso è solo un assaggio di tutto quello che si potrà imparare in un corso più approfondito che verrà offerto ai partecipanti, ma è già più che sufficiente per migliorare le proprie abilità e partire con un buon approccio.

Videus e PorcospinoTV

Videus ex machina è una associazione ticinese con agganci internazionali che si occupa di co-produzioni cinematografiche, produzione di video e documentari e formazione. Aiuta gli specialisti nel mondo del cinema, del teatro e del web o della tv a mettersi in rete con altre persone, favorisce la coproduzione di progetti e finanzia attraverso le proprie attività i progetti che ritiene interessanti. Videus ha anche creato un esperimento sociale, la Facebook TV denominata PorcospinoTV dove un simpatico pupazzetto (riccio o porcospino) è diventata la mascotte di una web social tv che si occupa tanto di intervistare personaggi importanti quanto di seguire quei piccoli eventi che spesso i media tradizionali non seguono.

Contenuto del corso

Il corso insegna a capire le basi di un reportage giornalistico da coprire con un video, sia dal punto di vista della tecnica che dello stile, le informazioni da raccogliere, la modalità di connessione, il lavoro da fare sul telefono e sul computer prima e dopo il servizio. Impareremo a fare le domande ed a gestire bene il rapporto con il pubblico, con qualche cenno agli aspetti legali delle riprese sui social. Poi si partirà “operativamente” ad applicare nella fiera le nozioni apprese, ognuno con il proprio telefono o con uno degli strumenti che VIDEUS mette a disposizione.

Programma:

  1. Cosa sono un reportage ed una intervista
  2. Come si imposta concettualmente una diretta tv, quali elementi sono indispensabili
  3. Come si conduce una diretta tv e come si conclude il collegamento
  4. Quali sono gli strumenti social a disposizione
  5. Come si configurano i dispositivi mobili
  6. Quali dispositivi si possono usare per questa attività
  7. Creazione dei link e dei contatti giusti
  8. Preparazione della diretta e tag
  9. Avvio della diretta
  10. Conduzione delle attività
  11. Conclusione della diretta
  12. Attività successive di divulgazione e completamento.

Modalità di svolgimento

Il punto di ritrovo è alle 11.00 di sabato 14 aprile presso lo Stand VIDEUS n° 462 vicino al corridoio che porta dallo street food alla mandala di riso.

Dopo una formazione di circa un’ora, si partirà con le attività operative in giro per la fiera per circa due ore.

Si torna poi allo stand per un debriefing.

E’ possibile fare una piccola pausa pranzo tutti insieme.

Cosa portare

Un telefonino connesso ad internet in cui sia disponibile un account Facebook o Twitter ed una webcam integrata.

Eventualmente un microfono esterno compatibile con il telefonino

Un selfie stick

Non è obbligatorio né portare attrezzature proprie né usare quelle di VIDUS.

Quanto costa

Il corso costa 60 franchi e prevede un numero minimo di iscritti di 5. In caso il numero di iscritti sia inferiore, il corso potrà tenersi ugualmente, ma avrà una durata inferiore. E' facoltà, per chi fosse già iscritto, di richiedere il rimborso se non intende seguire il corso abbreviato.

Include la formazione e l’uso delle attrezzature di VIDEUS. Non è obbligatorio né portare attrezzature proprie né usare quelle di VIDEUS.

Cosa non è incluso

Un eventuale pranzo.

Danni o furti delle attrezzature affidate.

Per acquistare il corso breve e prenotare il tuo posto, clicca qui:

 

Mini corso di produzione e regia

Periodicamente organizziamo un corso di produzione e regia come attività di scuola-laboratorio cinematografico (vedi link). Solitamente operiamo in Ticino o a Roma.

Le figure che possono partecipare:

  • attori o aspiranti tali (per capire come funziona il set)
  • giovani registi o direttori della fotografia che vogliono mettersi alla prova in una produzione
  • fonici, macchinisti ed altre figure tecniche
  • aspiranti direttori di produzione o aiuto registi

Non ci sono limiti di età. La giornata prevede una formazione continua, sul campo, per capire tutte le logiche di ripresa, l'uso delle camere e degli obiettivi, le luci, i microfoni e successivamente il montaggio. 

I partecipanti saranno citati con il loro ruolo nei titoli di coda e potranno usare il corto nel proprio show reel. 

Prezzo previsto 100 fr per un giorno che comprendono la quota associativa a VIDEUS come socio simpatizzante. I soci VIDEUS in regola con la quota associativa pagheranno solo 50 fr..

E' compreso un piccolo pasto a pranzo. Per iscrizioni e dettagli compilare il modulo di contatto o telefonare al Presidente 0041799223675.

NUMERO CHIUSO: max 5 persone

Le date sono pubblicate sulla home page di volta in volta.